Carrello 0
1.

Enrico Pea

Il maggio in Versilia, in Lucchesia e in Lunigiana come lo ha visto Enrico Pea

Sarzana (ma Firenze), Carpena (Vallecchi), 1954

In 16° (cm 13 x 20), pp. 84 con 4 tavole illustrate fuori testo. Brossura editoriale con sovraccoperta con qualche segno d’uso e lievissima mancanza al piatto posteriore. Dedica autografa al primo foglio bianco. Edizione originale. Enrico Pea (1881-1958), nato a Seravezza (Lucca), visse un’adolescenza disagiata, svolgendo diversi mestieri, fra i quali il mozzo, finché si stabilì ad Alessandria d’Egitto. Qui conobbe il poeta Giuseppe Ungaretti, che curò la pubblicazione della sua prima opera in versi “Fole” (1910). Ritornato in Italia, si stabilì a Viareggio dove fondò il teatro Politeama: qui compose le tragedie “Giuda”, “Prime piogge d’ottobre”, “Rosa di Sion”, la “Passione di Cristo”. Fra i racconti e i romanzi, molti a sfondo autobiografico, dominati dalla rievocazione mitico-popolare della terra versiliese e da personaggi che sanno vivere passioni peccaminose e primordiali, spiccano la trilogia “Moscardino”, “Il volto santo”, “Il servitore del diavolo. In questo romanzo, del 1954, l’Autore palesa l’amore e l’interesse per la rappresentazione dei maggi toscani.

SKU: 40 n.4943

100,00 €

Condividi:
Email this to someone Share on Facebook Tweet about this on Twitter Share on Google+ Share on LinkedIn
Product ID: 101100 COD: 40 n.4943. Etichetta .

Fai subito una domanda su questo articolo